Lavoropiù è Main Sponsor di One Tribe

Lavoropiù entra anche nel mondo del Frisbee grazie alla nuova Partnership con One Tribe. Saremo Main Sponsor della nuova Società Sportiva Dilettantistica di Bologna presentata in occasione della conferenza stampa del 27 novembre, presso la Sala Conferenze di Lavoropiù.

Questa nuova collaborazione basata sui valori di libertà, lealtà e inclusione, fondamentali nello sport, accomunano entrambe le realtà e ci permette di creare un nuovo punto di incontro in una delle nostre principali realtà di riferimento.

 

Conferenza Stampa ONE TRIBE

 

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA

One Tribe: il frisbee di Bologna lancia la sua campagna partnership sui valori di libertà, lealtà e inclusione

Bologna, 27 novembre 2023_ Forse non tutti sanno che il frisbee non è solo un gioco da fare in compagnia, ma un vero sport.

Nato nei campus universitari americani, mette in campo due squadre di sette atleti ognuna, che si passano il disco fino a raggiungere la meta nell’area avversaria.

In Italia, il frisbee si è diffuso come attività da spiaggia, o da giocare con gli amici su un bel prato nelle giornate di sole e ci ha messo un po’ per essere riconosciuto come disciplina sportiva, con una storia di tutto rispetto.

Bologna può senz’altro essere definita la “capitale” del frisbee. La squadra bolognese, nata come Alligators all’interno della Polisportiva Masi di Casalecchio di Reno, a seguito della riorganizzazione e della decisione di costituire una nuova società sportiva dilettantistica, è diventata ONE TRIBE, che con i suoi 200 atleti e molti successi, è la terza squadra italiana. Numerose le vittorie nei campionati nazionali U15, U17 e U20, trofei ottenuti per lo Spirito del Gioco, mentre i tecnici della società hanno allenato squadre nazionali per i campionati europei e mondiali, aiutandole a raggiungere il gradino più alto del podio.

La nostra particolarità – dice Marco Mascagni, presidente della ASD è che accanto ai valori fondanti dell’Ultimate frisbee, già di per sé molto positivi, puntiamo su una forte impostazione educativa. I nostri allenatori non sono solo bravi tecnici, ma anche educatori attenti alle esigenze dei ragazzi, spesso adolescenti”.

Ed è dall’aspetto educativo che nasce lo stretto rapporto con le scuole, in particolare le secondarie inferiori, dove il clima positivo degli allenamenti e dei tornei ha avvicinato all’attività fisica ragazze e ragazzi restii a farlo, o delusi da altre discipline in cui la competizione sfrenata annulla i valori sportivi.

Il frisbee è uno sport particolare, unico per tanti aspetti, inclusivo e capace di responsabilizzare i ragazzi”, continua Mascagni. Qualche esempio? “Quello che noi chiamiamo Spirito del gioco e che alla fine delle partite impegna ciascuna squadra a giudicare il comportamento tenuto in campo dall’avversaria. O l’assenza dell’arbitro, che educa i giocatori ad un’alta attenzione alle regole e a comunicare tra loro in modo efficace”.

IL frisbee è anche uno sport con numerosi tornei giocati soprattutto all’estero, che offre ai giovanissimi atleti molte occasioni per viaggiare e conoscere paesi e culture diverse, educandoli alla libertà e alla diversità.

E c’è un altro aspetto di ONE TRIBE, che di questi tempi da solo fa la differenza: alle classiche categorie maschile e femminile si aggiunge quella mixed, dove i più giovani imparano a relazionarsi tra loro, maschi e femmine, in modo attento e rispettoso. In un tempo in cui i femminicidi conoscono una preoccupante impennata, è un contributo concreto per invertire la rotta della violenza, educando i ragazzi all’affettività e alla parità di genere.

L’iniziativa è sostenuta dal Comune di Bologna, che vede lo sport come un’opportunità di crescita per i ragazzi: “È sempre una buona notizia – ha detto l’assessora allo Sport, Roberta Li Calzila nascita di una nuova società nel panorama sportivo bolognese, in questo caso parliamo peraltro di una realtà impegnata da anni soprattutto con attività giovanile, capace di coinvolgere le scuole e di trasmettere valori che contribuiscono a far crescere la cultura sportiva nella nostra città. Bologna è già stata sede di eventi nazionali e internazionali di frisbee e sono certa che cresceremo ancora in questa disciplina“.

Oggi, infatti, l’Ultimate frisbee è in grandissima crescita, pronto ad assumere una connotazione strutturata, con un approccio più professionale, sia dal punto di vista organizzativo che tecnico. L’obbiettivo è di far avvicinare a questo sport un numero sempre maggiore di ragazze e ragazzi, garantendo la continuità e la sostenibilità nel tempo dei suoi valori: libertà, lealtà e inclusione. 

Un passaggio ambizioso, che richiede competenza e volontà, ma anche risorse per la formazione continua degli educatori e degli allenatori, per il monitoraggio della coesione e delle dinamiche dei gruppi, una gestione professionale della ASD per la sua sostenibilità nel tempo e un ampliamento della collaborazione con le scuole.

Per questo ONE TRIBE cerca sponsor, semplici sovvenzionatori, ma soprattutto veri e propri partner che condividano la mission, che credano in un’attività sportiva che educa i giovani e che vogliano investire nella loro crescita psicologica ed emotiva.

Attualmente, importanti aziende del territorio bolognese hanno scelto di sostenere ONE TRIBE, partendo dai valori che accomunano le varie realtà. Tra loro, Lavoropiù, agenzia per il lavoro e main sponsor della squadra bolognese, NaturaSì, leader di mercato nella produzione, trasformazione e vendita al dettaglio di alimenti biologici, Mielizia, primo produttore di miele biologico e prodotti correlati in Europa.

Barbara Martelli, marketing e sponsorship manager di Lavoropiù, commenta: “Questa partnership ha un valore importante per noi. Non è solo un impegno finanziario, ma una grande opportunità di contaminazione reciproca. Sosteniamo da sempre lo sport, nelle sue diverse discipline, perché crediamo che sia un driver fondamentale per lo sviluppo delle comunità. E per noi sviluppo, in particolare nell’interazione con un pubblico così giovane, è sinonimo di crescita personale e professionale, ma anche di partecipazione e inclusione”.

Alle aziende o alle istituzioni che decideranno di sostenerli, ONE TRIBE oltre alla consueta visibilità con striscioni in campo, logo sulle divise, presenze durante le numerose attività e ai tornei nazionali ed internazionali, offre un positivo ritorno d’immagine, mostrando ai propri lavoratori, clienti e fornitori un progetto di valore, educazione e inclusione, oltre ad un’efficace comunicazione professionale. Ai partner sono riservate giornate o iniziative informative e di promozione di uno sport che avvicina, cementa l’amicizia, promuove il rispetto e l’accoglienza.

LAVOROPIÙ È MAIN SPONSOR DI ONE TRIBE, PER LA STAGIONE 2023/2024

Lavoropiù è un’agenzia per il lavoro con oltre 26 anni di esperienza nel campo della consulenza HR. Sono più di 100, tra filiali e uffici, le sedi presenti in Italia – Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Toscana e Veneto – e all’estero, dove Lavoropiù ha scelto di esportare il proprio modello di business con la brand identity internazionale Pyou – a sua volta presente in Brasile, ad Hong Kong, nel Regno Unito e in Spagna. Dal 1997, l’obiettivo dell’azienda è quello di favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, adottando tutte le strategie e gli strumenti necessari per ridurre il mismatch tra le competenze dei candidati e le esigenze delle imprese. Con un core business nel settore manifatturiero e un forte posizionamento sui temi dell’inclusione sociale e lavorativa, Lavoropiù offre servizi di somministrazione, ricerca e selezione del personale, formazione, talent attraction, hr mobility e outplacement. Tra i valori fondanti di Lavoropiù spicca la territorialità. Per garantire un servizio consulenziale e riferito al mercato del lavoro, è importante conoscere il territorio e la sua economia. La presenza di Lavoropiù sul territorio si concretizza attraverso il lavoro quotidiano delle filiali e le numerose iniziative solidali e sponsorizzazioni. Nel 2023, Lavoropiù ha ottenuto la certificazione UNI PdR 125:2022 per la parità di genere e le pari opportunità, la ISO 30415:2021 per la diversità e l’inclusione, ha pubblicato la prima edizione del proprio report Report Integrato (disponibile su lavoropiu.it/sostenibilita) ed è stata inserita nell’Albo Metropolitano delle Aziende Socialmente Responsabili del Comune di Bologna.

RASSEGNA STAMPA

Quotidiano.net 28.11.2023

Il_Resto_del_Carlino 28.11.2023

Il_Resto_del_Carlino_Bologna 28.11.2023

Il Resto del Carlino 28.11.2023

Repubblica 27.11.2023

TV BOLOGNA 30.11.2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *